Alcuni chiarimenti in materia

La sicurezza alimentare è un tema sensibile, che va trattato con le dovute accortezze, data la grande importanza che riveste, nella società moderna, la tutela della salute dei consumatori. Tutti quei soggetti coinvolti nella filiera della produzione e distribuzione alimentare, hanno, dunque, il dovere di mettere in atto le accortezze necessarie a garantire al cliente l’igiene degli alimenti. Per assicurare il rispetto di tali prescrizioni comportamentali, in origine affidate alla discrezionalità individuale, è nata una normativa specializzata, che mira ad uniformare la condotta di tutti quelli che svolgono attività strettamente legate al settore alimentare. Nasce così il sistema HACCP, un insieme di procedure che hanno lo scopo di garantire l’igiene degli alimenti, attraverso misure di prevenzione che si sostituiscono alle analisi sul prodotto finito. Dal 2006, in Italia, vige l’obbligo, per addetti e titolari di attività alimentari, di frequentare appositi corsi di formazione, al termine dei quali agli iscritti verrà rilasciata l’abilitazione a lavorare con gli alimenti. Anche presso CBF Laboratori, di Via dello Scalo n. 6, a Montecastrilli (TR), è possibile partecipare ai corsi HACCP.

Curiosità sul sistema HACCP

 La nascita del sistema di controllo e prevenzione sull’igiene degli alimenti si deve, in realtà, ai cervelloni della NASA, nei primi anni 60. In origine, infatti, le procedure HACCP erano espletate per garantire la sicurezza dei cibi destinati agli astronauti durante la loro permanenza nello spazio. Dopo aver individuato le fasi produttive in cui il cibo è maggiormente a rischio di contaminazione, quindi, gli studiosi hanno messo a punto delle procedure volte ad eliminare tali rischi, intervenendo tempestivamente in ogni fase della lavorazione. Il grande successo riscosso dal sistema ha colpito l’OMS, tanto da spingere l’organizzazione a diventarne promotrice anche in altri ambiti. Inoltre, grazie all’introduzione dell’HACCP, le autorità di tutto il mondo hanno potuto contrastare tutte le malattie di origine alimentare fino a quel periodo sconosciute e letali. Da quel momento, la sicurezza degli alimenti venne garantita da misure preventive mirate ed efficaci, che ben presto divennero obbligatore in ogni stato.

 Le procedure

 Come anticipato, il metodo che assicura l’igiene degli alimenti è un sistema di tipo preventivo, che fa totale affidamento sulla coscienza di ciascun individuo. Nonostante ogni mansione abbia il proprio grado di responsabilità, l’operatore è tenuto, comunque, al rispetto delle norme HACCP, collaborando, nel suo piccolo, per salvaguardare la salute di clienti e consumatori. Nello specifico, il primo step del sistema HACCP impone a tutte le aziende di individuare, all’interno della filiera produttiva, i pericoli che possono compromettere l’igiene degli alimenti utilizzati. A questo punto, una volta isolati i potenziali problemi, gli addetti ai lavori dovranno adottare le necessarie misure preventive e di controllo, nel rispetto della normativa e a tutela della sicurezza alimentare. Ogni azione volta ad eliminare i rischi connessi all’igiene degli alimenti sarà predisposta con l’intento di eliminare o ridurre l’impatto negativo della produzione, assicurando al soggetto finale del cibo genuino e salutare. Da qui la decisione normativa di imporre, a specifici soggetti, la frequentazione di appositi corsi di formazione HACCP.

La società CBF Laboratori mette a disposizione della clientela una serie completa di corsi di formazione per i lavoratori, compreso quello relativo all’igiene degli alimenti ed al sistema HACCP. Se desideri partecipare al corso o avere maggiori informazioni chiama il numero 0744/1923202.

igiene degli alimenti